Categorie
eventi-off passati

LA LLORONA

Interpretata da Linda Porn insieme alla figlia, La Llorona è un’opera scenica-audiovisiva tra video e teatro, basata sul mito messicano della Llorona creato in epoca coloniale e rivisto in chiave femminista.Una leggenda misogina che criminalizza la maternità e alimenta il mito della donna indigena che si innamora del conquistatore, diffuso in una delle aree del mondo dove vengono uccise più persone per il solo fatto di essere donne o donne trans.I concetti su cui è costruito questo mito – misoginia, razzismo, colonialismo, maternità e violenza sui minori – vengono messi in discussione da Linda Porn attraverso diversi linguaggi artistici.

LINDA PORN
Artista multidisciplinare che attraverso performance, video e cortometraggi, pubblicazioni e opere teatrali, affronta temi come il transfemminismo, il lavoro sessuale, la migrazione, la maternità e il post-porno. Oltre al suo lavoro artistico, Linda Porn è madre single, sex worker, attivista antirazzista e fa parte di collettivi che lottano per i diritti delle lavoratrici sessuali.
Le sue opere sono state esposte in America e in Europa, dal MoMa alla Cineteca de Madrid al Museo delle culture del mondo a Barcellona, solo per citarne alcune.

MODALITÀ DI INGRESSO: Up to you.

Linda Porn sarà presente anche sabato 24 alle 14.30 sarà ospite al Cinema Massimo per un focus a lei dedicato con la proiezione di quattro cortometraggi che la vedono davanti e dietro la macchina da presa. Mostra meno

Categorie
eventi-off inaugurazione passati

INAUGURAZIONE – REGRA 34

Simone, giovane e brillante studentessa di giurisprudenza, vuole specializzarsi nella difesa di donne maltrattate, violentate e vittime di discriminazioni, mossa dai suoi ideali femministi e dal sogno di poter usare la sua laurea per cambiare la società. Nel privato, oltre all’attività di cam girl per pagarsi gli studi, sperimenta nuove pratiche erotiche da sola e con più partner ed è profondamente attratta dall’universo BDSM e dal legame tra violenza ed eros. Tenendo insieme il concetto di decolonialità e il dibattito su genere e razza, il terzo lungometraggio della regista brasiliana Julia Murat ha vinto il Pardo d’oro all’ultimo Locarno Film Festival e verrà presentato a Fish&Chips in anteprima nazionale.

Categorie
eventi-off passati

FAI IL CAZZO CHE TI PARE

a cura del collettivo Fallopratica
Fai il cazzo che ti pare – Laboratorio ceramico di confidenza col piacere è un workshop dedicato alla creazione del proprio sex toy: l’argilla sarà il mezzo per incuriosirsi e sperimentare all’interno di un contesto di scambio e di libero confronto. L’oggetto di piacere che verrà creato durante il laboratorio sarà consegnato nella serata di chiusura del festival, domenica 25 settembre. In quell’occasione, Fallopratica svelerà inoltre i premi realizzati ad hoc per questa edizione, che verranno consegnati ai due corti vincitori. Potranno partecipare un massimo di quattro persone per giornata: non è richiesta alcuna esperienza!
Il costo è di 60 €. Per prenotarsi scrivere ahello@fishandchipsfilmfestival.it entro il 9 settembre.

This site is registered on wpml.org as a development site.