Categorie
eventi-off futuri

MERCOLEDÌ ATOMICI di Morgana Mayer + cortometraggi

Fish&Chips Film Festival, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, presenta il documentario 𝙈𝙚𝙧𝙘𝙤𝙡𝙚𝙙𝙞̀ 𝙖𝙩𝙤𝙢𝙞𝙘𝙞 di Morgana Mayer. Il film racconta la storia dell’Atomica Film e del sodalizio artistico tra il regista autodidatta Luigi “Atomico” Zanuso – detto il “Pasolini dell’hard” e il “De Sade del surrealismo” – e la sua musa/performer Vittoria l’Atomica del sesso. Dal 1996 la collaborazione tra Luigi e Vittoria produsse 18 film surreali estremi e pornografici, che cambiarono l’idea e la concezione del porno che si aveva in Italia fino a quel momento. Oltre al documentario, della stessa regista verranno proiettati quattro cortometraggi e ne parleremo insieme a lei e al produttore Lucio Massa, che vede tra le sue produzioni anche l’ultimo lavoro di Zanuso 𝙊𝙡𝙩𝙧𝙚 𝙡𝙖 𝙛𝙤𝙡𝙡𝙞𝙖 (2016). Sarà anche l’occasione per ricordare il pornologo Michele Capozzi, nel cast insieme a Luigi Zanuso, Vittoria l’Atomica del sesso, Michele Giordano e Maya Checchi.🎞
𝙈𝙚𝙧𝙘𝙤𝙡𝙚𝙙𝙞̀ 𝙖𝙩𝙤𝙢𝙞𝙘𝙞 (Italia 2021, 50′)
𝙒𝙖𝙞𝙩𝙞𝙣𝙜 (Italia 2021, 1′)
𝙃𝙤𝙡𝙮 𝙈𝙤𝙪𝙩𝙝 (Italia 2021, 7′)
𝙁𝙚𝙚𝙡 𝙈𝙮 𝘽𝙤𝙧𝙙𝙚𝙧 (Italia 2021, 10′)
𝙏𝙖𝙥𝙚𝙙𝙚𝙘𝙠 (Italia 2020, 13′)🎟
Intero: € 6,00
Ridotto: € 4,00

Categorie
eventi-off passati

LA VERA GOLA PROFONDA

In occasione del 50° anniversario dall’uscita nei cinema americani di “Deep Throat”, Fish&Chips Film Festival in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema presentano la versione definitiva e restaurata in 4k del film di Gerard Damiano.

La vera gola profonda di Gerard Damiano
(1972, Stati Uniti, 62’)
Una giovane donna (Linda Lovelace) non riesce a godere durante i rapporti sessuali. La sua coinquilina (Dolly Sharp) le consiglia il dottor Young (Harry Reems), il quale scopre la causa dei suoi problemi: ha la clitoride in gola. Sarà lo stesso dottor Young a insegnarle la tecnica della “gola profonda”…

Saranno presenti in sala i figli del regista, Gerard Jr. e Chistar Damiano, e alla fine del film ne discuteremo con loro e con:

Giovanna Maina
Professoressa associata all’Università degli Studi di Torino, è stata borsista Marie Curie con un progetto dal titolo Degradation or Empowerment? Challenging Stereotypes About Women in Porn. È direttrice della rivista «Schermi. Storie e culture del cinema e dei media in Italia» e membro del comitato direttivo della rivista «Porn Studies». È autrice dei volumi Corpi che si sfogliano. Cinema, generi e sessualità su «Cinesex» (1969-1974) e Play, men! Un panorama della stampa italiana per adulti (1966-1975).

Pietro S. Calò
Si laurea presso l’Università di Torino in Semiologia del Cinema con una tesi su Jean-Luc Godard. Ha scritto i romanzi “L’occhio di porco” (Instarlibri, 2010), “La penultima città” (LasVegas Edizioni, 2013) e il saggio “Gola profonda: la pornografia prima e dopo Linda Lovelace” (Lindau Edizioni, 2002 e 2007, con Giuseppe Grosso Ciponte).

Biglietti
Intero: € 8,00
Ridotto: € 5,00
V.O. con sottotitoli in italiano
Ingresso VM 18 anni

PRENOTA IL TUO POSTO

Categorie
eventi-off passati

MOSTRA “COUPLES”

Fotografie di @Flebafenicio e @alessandramarialuigia

Couples è un progetto fotografico ed editoriale in progress. La mostra espone una serie di fotografie di nudo che l’autore ha realizzato a coppie di ogni età e genere. Nasce con l’intento di rappresentare i legami tra le persone e l’intimità: il nudo è parte integrante e funzionale della rappresentazione, che può sfociare anche nell’immagine erotica. L’obiettivo finale è la realizzazione di un volume cartaceo di grande formato dedicato alla passione e all’intimità del legame che ci unisce gli uni agli altri.

Categorie
eventi-off passati

HIV & Popcorn

Incontro a cura del collettivo Conigli Bianchi
Dalle grandi occasioni perse di Hollywood alle perle delle produzioni indipendenti, da 41 anni cinema e TV attingono al potenziale narrativo dell’HIV. Attraverso estratti video e dibattiti illuminanti, Er Baghetta del collettivo artivista di lotta contro la sierofobia Conigli Bianchi, ci guida in un percorso all’interno delle rappresentazioni che hanno segnato l’immaginario sulla sieropositività.
Per allinearsi al caldo clima elettorale, il pubblico sarà chiamato a votare per assegnare il Premio Intersezionalità, la Medaglia dell’Attivismo e l’Oscar del Bianconiglio. Ingresso libero.

Categorie
eventi-off passati

FIFTH / FILTH PARTY

Con il ritorno di Fish&Chips torna anche la consueta festa! Al dj set si alterneranno Malormone Crew e Diavola from TOMBOYS DON’T CRY, piattaforma queer transfemminista di base a Milano.

Non mancheranno le proiezioni XXX, che fonderanno in un’installazione video continua i lavori di: Ann Antidote e Notorische Ruhestörung, Mario Alfonsin, Pleasure Beyond Flesh, Bea Hoeller, Bruno Bottignon Dicolla, Mico Tagulalac, Elżbieta Anna Wieland, hiperlinque e Profânia, E Rady, Stuart Pound, Ugo Vittu e Peter the Moon, Ariana Molly, Kang Lee, Lars Kollros, Alexandre Medeiros, Max Kutschenreuter, Vanniall, Nat Portnoy, Jonathan Rodrigues, altSHIFT, Echo Chambers, Bernadette Belu, Four Chambers, Baccanti, Silvia Maggi, Ivan Sobris.

Ingresso up-to-you.

Categorie
eventi-off passati

IL PIACERE È TUTTO NOSTRO

Laboratorio a cura di Psicoerotica Femminista
L’energia erotica è un motore vitale potentissimo che non è esclusivamente legato al sesso come pratica relazionale condivisa. A volte succede che, a causa di esigenze contestuali o impedimenti esistenziali, risulti difficile trovare una soddisfazione fisica del desiderio sessuale. Ma la sessualità si dispiega in molte forme diverse e il piacere può trovare strade alternative di appagamento. Vieni a scoprire qual è per te la via più appagante da intraprendere per mantenere viva e scoppiettante la fiamma del piacere, insieme alla pornoattivista Slavina e la psicoanalista relazionale Serena Calò.
Il costo è di 7€. Per prenotarsi scrivere a hello@fishandchipsfilmfestival.it entro il 23 settembre.

Categorie
eventi-off passati

LA LLORONA

Interpretata da Linda Porn insieme alla figlia, La Llorona è un’opera scenica-audiovisiva tra video e teatro, basata sul mito messicano della Llorona creato in epoca coloniale e rivisto in chiave femminista.Una leggenda misogina che criminalizza la maternità e alimenta il mito della donna indigena che si innamora del conquistatore, diffuso in una delle aree del mondo dove vengono uccise più persone per il solo fatto di essere donne o donne trans.I concetti su cui è costruito questo mito – misoginia, razzismo, colonialismo, maternità e violenza sui minori – vengono messi in discussione da Linda Porn attraverso diversi linguaggi artistici.

LINDA PORN
Artista multidisciplinare che attraverso performance, video e cortometraggi, pubblicazioni e opere teatrali, affronta temi come il transfemminismo, il lavoro sessuale, la migrazione, la maternità e il post-porno. Oltre al suo lavoro artistico, Linda Porn è madre single, sex worker, attivista antirazzista e fa parte di collettivi che lottano per i diritti delle lavoratrici sessuali.
Le sue opere sono state esposte in America e in Europa, dal MoMa alla Cineteca de Madrid al Museo delle culture del mondo a Barcellona, solo per citarne alcune.

MODALITÀ DI INGRESSO: Up to you.

Linda Porn sarà presente anche sabato 24 alle 14.30 sarà ospite al Cinema Massimo per un focus a lei dedicato con la proiezione di quattro cortometraggi che la vedono davanti e dietro la macchina da presa. Mostra meno

Categorie
eventi-off inaugurazione passati

INAUGURAZIONE – REGRA 34

Simone, giovane e brillante studentessa di giurisprudenza, vuole specializzarsi nella difesa di donne maltrattate, violentate e vittime di discriminazioni, mossa dai suoi ideali femministi e dal sogno di poter usare la sua laurea per cambiare la società. Nel privato, oltre all’attività di cam girl per pagarsi gli studi, sperimenta nuove pratiche erotiche da sola e con più partner ed è profondamente attratta dall’universo BDSM e dal legame tra violenza ed eros. Tenendo insieme il concetto di decolonialità e il dibattito su genere e razza, il terzo lungometraggio della regista brasiliana Julia Murat ha vinto il Pardo d’oro all’ultimo Locarno Film Festival e verrà presentato a Fish&Chips in anteprima nazionale.

Categorie
eventi-off passati

FAI IL CAZZO CHE TI PARE

a cura del collettivo Fallopratica
Fai il cazzo che ti pare – Laboratorio ceramico di confidenza col piacere è un workshop dedicato alla creazione del proprio sex toy: l’argilla sarà il mezzo per incuriosirsi e sperimentare all’interno di un contesto di scambio e di libero confronto. L’oggetto di piacere che verrà creato durante il laboratorio sarà consegnato nella serata di chiusura del festival, domenica 25 settembre. In quell’occasione, Fallopratica svelerà inoltre i premi realizzati ad hoc per questa edizione, che verranno consegnati ai due corti vincitori. Potranno partecipare un massimo di quattro persone per giornata: non è richiesta alcuna esperienza!
Il costo è di 60 €. Per prenotarsi scrivere ahello@fishandchipsfilmfestival.it entro il 9 settembre.

This site is registered on wpml.org as a development site.